LA VICENDA: I CONTRATTI DI LEASING E IL TRIBUNALE DI FIRENZE

La recentissima sentenza 17803 del Tribunale di Firenze del 17 marzo 2021 rappresenta un’importante svolta nel panorama delle sentenze sui contratti di leasing, in quanto ha permesso ad un’azienda locale di opporsi al decreto ingiuntivo emanato, evitando di pagare gli interessi riportati nel contratto.

La sentenza ha preso in considerazione quattro contratti di leasing stipulati tra la società e la banca. Nell’aprile 2010, dopo il mancato pagamento di alcune rate veniva notificato il decreto ingiuntivo nei confronti dell’azienda. 

Di contro, la società cliente richiedeva l’immediata sospensione del provvedimento per mancanza di certezza, liquidità ed esigibilità del credito. 

La società richiedeva dunque al Tribunale di Firenze di accertare come per i contratti fosse stato applicato un tasso leasing superiore a quello indicato in contratto, con violazione della normativa sulla trasparenza. Con ordinanza del 20 giugno 2016 il Tribunale di Firenze accoglieva l’istanza di sospensione della provvisoria esecutività del Decreto Ingiuntivo, evidenziando la carenza di certezza, liquidità ed esigibilità del credito ingiunto.

VIOLAZIONE DELLA NORMATIVA DI TRASPARENZA E ASSENZA DI INDICAZIONE DEL TASSO

A seguito dell’approfondita analisi tecnica è stato evidenziato:

  • il mancato riscontro probatorio 
  • la mancanza di certezza, liquidità ed esigibilità del credito.

In tutti i contratti analizzati viene indicato solamente il Tasso Nominale in evidente contrasto con le disposizioni contenute nella normativa sulla Trasparenza che impongono l’indicazione di un Tasso Effettivo, a spregio delle norme contenute nell’art. 117 T.U.B. 

Ne consegue che un contratto di leasing, che non riporti queste caratteristiche, debba ritenersi nullo, essendosi quantomeno verificata una violazione della normativa di trasparenza che ha determinato
l’assenza di una veritiera indicazione del tasso dell’operazione finanziaria.

LA DECISIONE FAVOREVOLE DEL TRIBUNALE DI FIRENZE

Il Tribunale di Firenze ha dunque condannato l’istituto bancario ad un risarcimento a favore della società richiedente.

RISARCIMENTO DA LEASING: COME OTTENERLO?

Martingale Risk dal 2009 ha assistito centinaia di imprese nel recupero delle perdite da derivati, conti correnti affidati, leasing ed investimenti.

Tramite l’analisi preliminare l’azienda potrà valutare gratuitamente se il suo contratto bancario è valido o se presenta delle criticità contestabili alla Banca. 

Marco Fabio Delzio – Ceo & Founder partner Martingale Risk

Condividi

Scrivici, sarai ricontattato quanto prima da un nostro incaricato